Importanza dei DPI e come bisogna usarli per evitare rischi

I dispositivi di protezione individuale (DPI) sono essenziali per lavorare limitando i rischi e proteggendo la salute. Per questo motivo, è importante conoscerli e capire qual è il più adatto alle tue esigenze. Vediamo quali sono i principali DPI, come sono classificati e a cosa servono.

Cosa sono i DPI

DPI è l’acronimo di Dispositivi di Protezione Indifviduale, ed è un insieme di attrezzature progettate per proteggere la salute e la sicurezza di un operatore sui luoghi di lavoro. Sono utilizzati in diversi settori, tra cui l’edilizia, la sanità, l’industria alimentare, l’agricoltura, la lotta antincendio e l’industria chimica. I DPI hanno lo scopo di aiutare l’utente a svolgere un compito nel modo più efficiente possibile, mantenendolo al sicuro dai rischi connessi alla sua attività. Per questo motivo i DPI non hanno solo lo scopo di proteggere dai pericoli ma anche dai rischi che hanno a che fare con il lavoro stesso. L’uso dei DPI è strettamente legato alla valutazione dei rischi. Infatti molte norme richiedono la valutazione dei rischi prima di utilizzare i DPI. È importante ricordare che non tutti i DPI sono adatti a tutti i compiti. È necessario scegliere sempre quelli che sono più adatti alle proprie esigenze e al proprio ambiente di lavoro.

Le tipologie di DPI

Esistono diversi modi per distinguere e classificare i DPI. La distinzione più comune riguarda la zona del corpo che viene protetta. In questo senso possiamo individuare:

  • DPI per la protezione del corpo: Sono progettati per proteggere le persone da lesioni fisiche o contaminazioni. Questa categoria include elmetti, protezioni per le orecchie e protezioni per gli occhi o il viso o indumenti protettivi per proteggere la pelle da agenti esterni
  • DPI per la protezione respiratoria: aiutano a respirare in sicurezza riducendo la quantità di contaminanti che potrebbero raggiungere i polmoni
  • Calzature: Sono progettate per la sicurezza dei piedi in ambienti dove è alto il rischio di traumi per questa parte del corpo.

Come esplicitato nel Blog dell’azienda Tecnoliving di Pavia, da anni all’avanguardia nel settore dei DPI, una ulteriore distinzione può essere fatta in base al livello di rischi dell’attività lavorativa in questione.

Avremo quindi in questo caso:

  • DPI di prima categoria che proteggono da danni di lieve entità
  • DPI di seconda categoria che proteggono da danni più seri
  • DPI di terza categoria che proteggono da situazioni potenzialmente molto pericolose che potrebbero anche portare alla morte del lavoratore.

L’importanza di non dare nulla per scontato

Spesso si crede che, per lavorare senza rischi, basti avere un paio di occhiali di sicurezza e tappi per le orecchie, e spesso ci si dimentica della regola più importante da seguire ovvero che è importantissimo fare tutto il possibile per rendere il luogo di lavoro il più sicuro possibile. Atteggiamenti di buon senso da parte dei lavoratori, dei dirigenti e dei responsabili della sicurezza, permetteranno di non sottovalutare mai il rischio e di ridurre al minimo la possibilità di avere incidenti sul lavoro!

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top